Vai al contenuto
tuvalumtuvalum
5 motivi per cui Alberto Contador è uno dei migliori ciclisti della storia

5 motivi per cui Alberto Contador è uno dei migliori ciclisti della storia

Alberto Counter Tutti coloro che hanno visto, vivono o attraverso la televisione, la penultima fase dell'ultimo turno ricorderanno per sempre. Era molto più dell'ultima battaglia di Alberto Contador prima di lasciare il ciclismo professionale, molto più dell'ultimo e agonizzato sforzo di un instancabile battalista per la vittoria, anche con tutto contro. L'ultimo sacrificio del contabile nell'Angliru è stato il sigillo indelebile per una traiettoria leggendaria, di cui non smettono mai di allargarsi nonostante il fatto che il protagonista sia stato ritirato per anni.   Alberto Counter I migliori hanno il potere di trascendere le circostanze. Ecco perché è improbabile che nessuno ricordi, in pochi anni, se ce ne fossero 20 che lo distanziarono dal podio dopo essersi importato in una delle fasi più difficili del circuito internazionale. I dettagli si sfocano, l'epopea rimarrà. Quindici anni dopo il suo debutto, il Madrid è già presidente d'onore nella sala aristocratica dei migliori ciclisti di tutti i tempi, e ne avremmo molti altri, ma ti daremo 5 motivi per cui Alberto Contador può essere considerato uno di I corridori più importanti della storia. Tuvalum ad

Per il suo record

La svolta italiana del 2008 e 2015, il tour della Francia del 2007 e del 2009, nonché il ritorno in Spagna del 2008, 2012 e 2014. E dovrebbero essere sufficienti per bloccare il commercialista nel luogo che merita nella storia del ciclismo. Ma la sua storia del trionfo non finisce qui, molto meno. Completano le loro prestigiose vittorie in fase di traiettoria 8 in quei tre grandi giri, il ritorno nel paese basco del 2008, 2009, 2014 e 2016, il Milan-Turin del 2012 e il Tyrrhenian-Adriatic 2014. Adorna tutto questo con la vittoria nella classifica delle parole UCI e con 4 elezioni come Bike d'oro al miglior ciclista dell'anno. A questo dobbiamo aggiungere che puoi vantarti di essere L'unico ciclista spagnolo che ha guadagnato turno, tour e ritorno, qualcosa che lo colloca al culmine di superhombri come Merckx, Hinault, Anquetil, Gimondi e Nibali. Alberto Counter

Perché ha portato il polso al tour dal primo giorno

Il contabile è stato piantato nel tour come debuttante nell'edizione 2005, l'anno del suo ritorno alla professionalità dopo il suo grave intervento chirurgico. Era una scommessa coraggiosa per lui e per coloro che scommettono su di lui. Iscritto nei ranghi di Liberty Seguros-Würth e con soli 22 anni, è stato il secondo miglior giovane in gara. E così tanto ha portato il polso alla competizione che nel 2007, nella sua seconda partecipazione, ha già incoronato a Parigi. Non ha vinto nella sua prima apparizione, come il leggendario Eddy Merckx o Bernard Hinault, ma il suo merito è indiscutibile. Miguel Indurain, per esempio, ha impiegato 4 anni per ascoltare l'inno spagnolo vestito di giallo. Alberto Counter  

Perché nemmeno una sanzione doping potrebbe con lui

Febbraio 2012 ha portato solo cattive notizie per Alberto Contador, che è stato costretto ad assumere la sanzione dei due anni del TAS (Deportivo Arbitral Court) per positivo per Clembuterol. 50 picchi dovevano incolpare sebbene la difesa del corridoio li attribuisse, senza successo, a un chuleton adulterato. È stato espropriato del tour del 2010 e della svolta del 2011 dalla terapia intensiva. La punizione, un varapalo che in un altro professionista avrebbe significato un umore totale e un crollo mentale, era il suo carburante. Realizzato con un'altra pasta, ha mostrato al mondo che è tornato ancora più forte, raggiungendo altri due trionfi generali nel tour della Spagna e il turno del 2015. Banner più di 1000 bici in offerta

Perché ha sconfitto la malattia e l'ha celebrata nel miglior modo possibile

Senza tragedia non c'è eroe. E il contabile, come il grande, ha avuto la sua caduta e redenzione. Il 13 maggio 2004, nel ritorno alle Asturie, cadde a terra a causa di improvvise vertigini e, essendo incosciente, subì convulsioni forti. La sua vita era in pericolo. La causa era un cavernoma cerebrale congenito che doveva essere gestito urgentemente a Madrid per 5 ore. L'enorme cicatrice che è stata tentata da allora attesta la gravità dell'intervento. Per un anno, il contabile non solo ha lavorato per recuperare una vita normale, ma l'ha anche fatto per tornare all'élite come se non fosse successo nulla. 365 giorni dopo, il futuro campione era ancora più forte. Così tanto, lo stesso giorno del suo ritorno, nel tour australiano sotto, ha vinto il palcoscenico della regina. Le avversità hanno reso la motivazione e la virtù come raramente sono stati visti nella storia di questo sport. Alberto Counter

Perché fuori dalla strada è sempre stato un esempio

Lo sport professionistico richiede comportamenti esemplari quando sono fuori dai focolai. È esposto da Pau Gasol, è rappresentato da Rafa Nadal e ha anche Alberto Contador da quando ha iniziato ad aprire notizie e riempire i giornali. Il percorso del Pinteño davanti ai media è un esempio di umiltà, moderazione e rispetto per i suoi rivali. La sua responsabilità sociale è anche fuori dubbio, come evidenziato dalla creazione, nel 2010, della Alberto Contador Foundation. Alberto Counter Il suo obiettivo è quello di "Aumenta la consapevolezza tra la popolazione e le autorità sanitarie dell'enorme impatto socio -health dello ICTUS e migliorare le conoscenze che la popolazione ne ha", come ha indicato lui stesso il giorno della sua inaugurazione. Borse di studio e eventi ciclistici di consapevolezza su questo problema sono alcune delle misure prese da questo corpo.
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto.

Inizia ad acquistare